OpusOpera, nata a gennaio del 2016 con finalità esclusivamente culturali, è una associazione indipendente, senza scopo di lucro. La denominazione di “opus-Opera” affianca l’Opera nella accezione ‘maiuscola’ di opera lirica alla polisemia del latino opus, che è insieme il lavoro, l’occupazione, l’effetto e il prodotto. Senza perdere alcuna di queste accezioni nel loro richiamo alla – appunto – operosità, alla applicazione e al rigore, opusOpera persegue un progetto poliedrico relativo alla promozione dell’Opera lirica.

I soci fondatori di opusOpera condividono semplicemente una grande passione per l’Opera, che conoscono e praticano da professionisti e/o da spettatori, nella altrettanto comune consapevolezza che essa è un patrimonio fondante l’identità culturale del nostro Paese.

Consapevoli di ciò, ma consapevoli anche della difficoltà con cui l’Opera transita oggi presso il grande pubblico, l’Associazione si pone come un laboratorio permanente di ricerca culturale, intellettuale, musicale e artistica.

Nella consapevolezza della complessità dell’oggetto-Opera, nella nostra prospettiva esso va interpretato e reso fruibile in modo rispettoso della sua stessa natura (drammaturgica), individuando e sperimentando un modo possibile di lavorare intorno all’Opera, allestendo percorsi condivisi tra il potenziale pubblico e gli addetti ai lavori coinvolti in vario modo. Nel nostro caso “fare l’Opera” è esito di un opus rigoroso e approfondito che ci porta ad elaborare e condividere consapevolezze, liberi dai vincoli di vario genere di cui deve tener conto la produzione istituzionale.

ORGANI SOCIALI per il triennio 2016-2018

Presidente: Letizia Pellegrini

Consiglieri: Marco Gatti – Serena Zampolini Faustini

Revisori dei Conti: Andrea Bartocci, Stefano  Intini, Massimo Gualtieri

Collegio dei probiviri: Marco Giani, Francesco Fioretti, Roberto Stopponi